Close
Torre Guaceto

C’era una volta Torre Guaceto

C’era una volta Torre Guaceto: annullato il Campionato Italiano Contender 2020
C’era una volta Torre Guaceto. Già, dopo Ancona, Follonica e Bracciano, il virus maledetto si è mangiato pure il nostro campionato italiano in terra pugliese. Alla fine di queste righe trovate la lettera con la quale il presidente del circolo ci annuncia che, causa Covid, anche loro gettano la spugna: ci rivedremo in tempi migliori, possibilmente già il prossimo anno, ma nel frattempo le regate, da quelle parti, sono state tutte annullate.
E’ una decisione che comprendiamo e rispettiamo, ma nello stesso tempo ci lascia un bel po’ di amaro in bocca. Per due motivi. Il primo è che molti, apprezzando la scelta e il luogo, avevano già organizzato le vacanze e le ferie per portare barca e famiglia in quell’angolo di paradiso. La seconda è che non si trattava di una regata come le altre. E questo ci porta a una domanda inevitabile: che succede adesso? Dove faremo il campionato italiano? La risposta, my friend, non è blowing in the wind, come cantava Bob Dylan, ma nelle mail e nelle telefonate che il nostro segretario sta ripetendo a raffica per trovare una soluzione adeguata. Tra le varie ipotesi c’è quella di un recupero delle Nazionali di Follonica e Ancona, con la possibilità di trasformare una di quelle regate nel Campionato 2020, cosa che potrebbe essere fatta anche con Lovere a fine settembre. Nel frattempo si è fatta viva la Fiv comunicando l’intenzione di rimettere in piedi, più avanti nell’estate, il grande evento delle classi non olimpiche previsto per giugno a Bracciano e saltato per i noti motivi. Nei prossimi giorni ci sarà una conference call tra i consiglieri federali e i rappresentanti della varie classi, alcune delle quali hanno già dato la disponibilità a trasformare quella regata nel loro campionato italiano. Vedremo.
Il messaggio insomma è che il virus ha contagiato il calendario ma non lo ha cancellato: lo cambieremo, lo aggiusteremo ma presto, ne sono sicuro, ci rivedremo tutti insieme in acqua. A un metro di distanza.
Anonimo Chiavarese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X