Close
iu-3
Antonio Lambertini

Antonio Lambertini

Bici, arte e avventura: perché andare a Gravedona

Dal trekking a cavallo al giro in vaporetto, per non parlare del Parco Avventura appena aperto. E per gli amanti dell'arte il nuovissimo (e vicinissimo) Centro Lac di Lugano. I consigli di un local d'eccezione

Ogni contenderista conosce Gravedona. Qui si sono svolti tanti Campionati Nazionali e per lungo tempo è stata sede del Trofeo Cisalpino che richiamava ogni anno contenderisti da tutta Europa. Nel 2013 qui si è svolto il Campionato del Mondo che ha registrato il più alto numero di partecipanti della cinquantennale storia del Contender: 173 barche provenienti dai tre continenti.
A Gravedona i regatanti sono spesso piacevolmente accompagnati da amici, compagne, fidanzate o mogli che colgono l’occasione della regata per visitare il Lago di Como, ricco di tantissime attrazioni, non solo paesaggistiche ma anche storiche e culturali.
E’ proprio questa ricchezza di attrazioni, nel raggio di pochi chilometri dal lungo lago di Gravedona, che ha reso famosa questa località non solo dal punto di vista prettamente velico. Oltre ad avere uno dei campi di regata più attraenti di Italia (per la presenza della “Breva” che soffia regolare tutti i giorni da mezzogiorno sino alla sera in un largo tratto di lago, sempre “aperto” e mai scontato) Gravedona infatti offre la possibilità a sportivi e visitatori di praticare diverse attività adatte a tutti i gusti.
Oltre agli sport acquatici (vela, windsurf, kite, sci d’acqua, canoa,..) a Gravedona e nelle immediate vicinanze (nelle valli e nei monti intorno che la abbracciano e negli paesi vicini tra i quali Dongo, Domaso, Gera Lario e Colico) si possono praticare sport quali trekking, mountain bike, escursioni a cavallo, parapendio, canyoning.

In una frazione appena sopra il centro di Gravedona è stato di recente aperto il Lake Como Adventure Park, un parco avventura con cinque percorsi nel bosco per tutti i livelli (per un totale di 30 giochi diversi sospesi sugli alberi quali ponti tibetani, teleferiche con liane, tronchi oscillanti, ecc.).

Alle spalle del circolo velico c’è il centro sportivo comunale con tre campi da tennis, mentre il lido con la piscina è poco più a sud, lungo la passeggiata che costeggia il lago in direzione di Dongo.
Per gli amanti della storia, dell’arte e della cultura Gravedona offre diverse attrattive. Prima tra tutti quella legata alle sue numerose chiese, tra cui alcune sono dei veri capolavori dell’arte e dell’architettura religiosa, pregevoli esempi del romanico comasco. Tra queste Santa Maria del Tiglio, del XII sec., unica nel suo genere e a pochi passi dal circolo velico. Prospettante anch’esso sul lago, ma dalla parte opposta rispetto al centro del paese si trova l’imponente e monumentale Palazzo Gallio, costruito tra la fine del 1500 e gli inizi del 1600 quale dimora cardinalizia. Il palazzo è oggi di proprietà comunale, è aperto al pubblico ed ospita numerose esposizioni e concerti di musica classica.

Il paesaggio e i monumenti (palazzi, chiese, ville, parchi) si possono anche apprezzare dal lago a bordo dei battelli della Navigazione Laghi. Una meta da non perdere per chi ha più tempo a disposizione è la città storica di Como, tappa finale della crociera di circa un’ora che da Gravedona percorre tutto il lago toccando i paesi di Menaggio, Bellagio, Varenna e altri dove ci si può fermare per una breve visita.
Per gli amanti dell’arte contemporanea consigliamo la città svizzera di Lugano, sede di numerosi musei, mostre e gallerie d’arte e del nuovissimo Centro Culturale LAC (Lugano Arte e Cultura), raggiungibile in macchina, o con la corriera postale svizzera, da Gravedona in circa un’ora.
La gastronomia locale offre specialità legate ai prodotti tipici della zona. Dalla Valtellina arrivano i cibi a base di grano saraceno o mais, conditi con formaggi di alpeggio, come i pizzoccheri, gli”sciatt (formaggio fritto in pastella), la polenta taragna con brasato o la polenta uncia. Nelle acque del lago si pescano ottimi pesci (persici, lavarelli, agoni, trote)che finiscono sui piatti di tutti i ristoranti della zona: uno dei piatti più apprezzati è il superbo riso con i filetti di persico.
Per alloggiare a Gravedona i visitatori hanno una grande possibilità di scelta tra le numerose strutture ricettive, adatte a “tutte le tasche” (dai campeggi, ai b&b, alle locande, agli alberghi di ogni livello e gusto).
Quale migliore occasione di visitare Gravedona, o di ritornarci, quella offerta dalla terza regata Nazionale in programma per il 13-14 luglio, nel pieno dell’estate?! Vi aspettiamo numerosi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print
X