Contender in navigazione sul lago di garda
Anonimo Chiavarese

Anonimo Chiavarese

La stagione più bella è quella che arriva

Tutti gli appuntamenti della stagione 2022

Pronti… Attenti… Lo so, lo so, all’inizio delle regate mancano ancora un paio di mesi. Però, fidatevi, quando le giornate si allungano e i termometri risalgono l’agognata trombetta arriva in un amen. E poiché quella che si avvicina ha tutta l’aria (e il vento…) di essere una grande stagione, ecco un breve memo per farsi trovare pronti al Via.

 

Abbiamo fatto l’iscrizione? Scusate se lo metto al primo posto, ma il piccolo obolo alla Classe è indispensabile per partecipare alle regate: no obolo, no parti (voce del verbo… non partire). E’ quello che prevede il regolamento Fiv ed è quello che controlleranno i circoli al momento dell’iscrizione. Ci sono altri due motivi che spingono a iscriversi subito: il primo è che la Classe, passione a parte, vive di quello. Se volete che la macchina giri, diamoci tutti una mano. E mettiamo la benzina. Il secondo è che prima si paga, meno si paga: fino alla prima Nazionale l’iscrizione alla Classe costerà 45 euro, dopo salirà a 55. Ricordo che chi ha meno di 30 anni pagherà 20 euro prima della prima nazionale, 30 euro se si iscrive dopo.

Per iscriversi bisogna fare due cose. La prima è fare un bonifico alla Classe:

ICAI

Via Dante Alighieri 20 – 20080 Cisliano (MI)

Iban: IT 90 M 02008 59481 000041322840

La seconda, compilare l’apposito modulo che si trova nel sito contender.it nella sezione Regate. In questo modo il segretario avrà, in tempo reale, la lista aggiornata degli iscritti, la stessa che verrà inviata ai circoli organizzatori e che farà fede al momento dell’iscrizione alla regata.

 

Sincronizziamo i calendari. Di seguito trovate le date aggiornate delle principali regate: per evitare sovrapposizioni e sorprese (al lavoro, in famiglia, oddio chi mi presta un carrello?) segniamole sul nostro calendario personale e muoviamoci di conseguenza per organizzare ferie, vacanze e trasferte.

 

Chiudiamo i cantieri… adesso! Avete riverniciato, carteggiato, aggiustato? Lo chiedo perché Quinto Fabio Massimo passò alla storia come Il Temporeggiatore proprio perché i lavori sul suo Contender iniziavano sempre e non finivano mai. Se non l’abbiamo già fatto, imponiamoci una data per chiudere la grande opera. Non ci porterà a un bonus barca (no, questo non è previsto) però ci permetterà di scendere in acqua puntuali come un cronometro.

 

Muscoli e virate. Oltre alla barca pensiamo al timoniere. Senza diventare dei culturisti, andiamo in palestra a preparare braccia, gambe e addominali. Ma anche il fiato, che è quello che sparisce al momento dei laschi pompati e ventilati. E se non l’abbiamo già fatto, riprendiamo a uscire: gli amici di Ancona escono ogni sabato con un allenatore, a Castiglioncello e Ravenna stanno organizzando mini raduni di allenamento, a Santa Marinella stiamo tornando in acqua e a Ispra, dove la “giovane” flotta è ormai arrivata a dieci barche, hanno messo in piedi per fine febbraio una tre giorni a San Bartolomeo, anche loro con un allenatore… Perché è vero che le regate non ci sono, non ancora. Ma la stagione è già iniziata.

 

Carlini, istruzioni per l’uso

Anche quest’anno il mitico Trofeo che stabilisce la nostra ranking list sarà organizzato su sei regate nazionali: due nei laghi del Nord, due in Adriatico e due nel Tirreno. Dove possibile, approfittando dei ponti, abbiamo organizzato degli eventi su tre giorni in modo da rendere meno pesante e più attraente la trasferta: è il caso della Nazionale di San Vincenzo, in Toscana, che si terrà nel ponte del 25 aprile e quella di Riva del Garda a cavallo del 2 giugno. Ad Ancona, ai primi luglio, la regata sarà il sabato e la domenica, ma il venerdì, per chi vorrà, ci sarà un clinic con un istruttore di altissimo livello (il nome, e sarà una sorpresa, lo saprete tra un paio di settimane). Su tre giorni, ovviamente, sarà il Campionato Italiano nella terza settimana di luglio a Gravedona. A questo proposito vorrei sottolineare come due tappe del Carlini 2022 saranno delle Nazionali… in “salsa europea”. E’ il caso del “3D Garda Trophy” (o la Tre Giorni del Garda, visto che 3D sta precisamente per Three Days): l’intenzione è di farne un appuntamento fisso, una “classica” in grado di attirare equipaggi stranieri molto sensibili al fascino ventoso del Garda settentrionale. L’altro appuntamento di sapore continentale sarà sicuramente il Campionato Italiano che quest’anno si svolgerà insieme al Campionato Svizzero, realizzando un “quasi” campionato europeo a cui parteciperanno molti equipaggi tedeschi, olandesi e forse danesi. L’ultima Nazionale sarà a metà settembre a Talamone, dove l’anno scorso ci siamo trovati veramente bene grazie a un bel vento, un’ottima organizzazione. E a una coppia di delfini ci ha seguiti nell’ultima poppa. Saranno ancora lì? Per saperlo c’è solo una cosa da fare: affilare il Contender e preparare il carrello.

 

Più siamo, meglio stiamo

Lo scorso anno abbiamo fatto un’autentica impresa: nonostante una partenza complicata e incerta fino all’ultimo (posso spostarmi? si possono fare le regate? ma se sono in arancione posso attraversare una Regione rossa?) abbiamo finito in un crescendo di cui andare orgogliosi. Per il secondo anno di seguito, e in piena pandemia, abbiamo fatto un Campionato Italiano con oltre 40 barche (43 per la precisione) confermandoci una delle classi più vive e vivaci del panorama italiano e non solo. Anche nel 2021 abbiamo fatto meglio di molte classi blasonate come i 470 (23 all’Italiano), Finn (17), Fireball (25), FD (26), Snipe (25), Vaurien (21), per non parlare dei 49er (8) e dei Nacra 17 (5). E che dire del Trofeo Carlini? Al circuito che stabilisce la ranking list nazionale, alla fine delle sei tappe, hanno partecipato la bellezza di 75 barche. Sì, settantacinque. Al di là delle belle parole e delle ottime iniziative (barche prova, Contender Day, video sul web…) sono questi i numeri che contano. E che attirano. Se vogliamo che la nostra barca continui a crescere bisogna che nella mente dei giovani (di anagrafe o di spirito) che ci guardano dalle altre classi cominci a ronzare un tarlo benefico: e se andassi anch’io sul Contender?

 

Anonimo Chiavarese

Scarica qui il calendario –> Regate Contender 2022

Benvenuti nel nuovo sito. E ora navighiamo insieme

La cosa migliore è cliccare e curiosare. Ma se avete un minuto da perdere vi spiego due o tre cosette per utilizzare al meglio questo nuovo sito dove la primadonna è ovviamente “lei” (come dicono gli inglesi) cioé la nostra bellissima barca. Ma dove i protagonisti siete tutti voi. Nessuno escluso

Leggimi »
X