Regata Zonale Contender ad Anzio
Redazione RED

Redazione RED

Resoconto della Zonale di Anzio

Antonio Leonardi racconta la zonale Contender di Anzio

Alla faccia del Covid, il secondo appuntamento per il Campionato di IV zona si è tenuto domenica 2 agosto nelle acque di Anzio, ospiti del sempre accogliente Circolo della vela Anzio Tirrenia. Nove gli iscritti (per una zonale, di questi tempi, non ci si può lamentare) con un paio di entry da Bracciano ad aggiungersi alla vispa flotta locale. Sole tanto; caldo troppo; vento… timido. Molto timido. Ma una bavetta da sud sud-ovest c’è e il comitato è ben deciso a portare a casa le tre prove previste. Quindi, nemmeno il tempo di arrancare sotto il Solleone fino alla linea che il Comitato strombetta e alza il primo avviso di giornata.

Con una partenza decisamente favorita in boa, Luca “the President” Landò fa valere mestiere ed esperienza e scatta primo. Non mollerà la testa della flotta fino al traguardo. Dietro la bagarre si scatena (si fa per dire) al rallentatore tra Alberto Turrini, vecchia conscenza della classe che con ariette leggere dice la sua; il sempre verde e sempre grande Bruno Intreccialagli; l’ospite Antonio Leonardi, che deve recuperare un disastroso tentativo di partenza in boa mure a sinistra; e la prima graditissima sorpresa di giornata: Alessio Mosca, neo acquisto della flotta di Anzio, che alla sua prima regata ufficiale non mostra alcun timore reverenziale nei confronti di timonieri più stagionati (e fa benissimo). Un po’ più indietro inseguono Salvatore Timpano, che deve fare i conti con una spalla dolorante; l’esperto Raimondo Sepe, che ci metterà un po’ a carburare; il flemmatico Claudio Di Leginio, che ammazza la noia della poppa senza fine fumandosi un mezzo toscano; e il maestro d’ascia e artista del legno in generale Claudio D’Auria. All’arrivo, come detto, primo Landò con ampio margine, poi ravvicinati Turrini (bravo!), Mosca (bravissimo!) e Intreccialalgli.

Il solleone è implacabile, ma il comitato di più e appena l’utimo taglia l’arrivo, vai di trombetta e via per la seconda prova. Il vento è aumentato appena appena, il copione rimane invece pressapoco il medesimo. Landò recupera velocemente una partenza meno brillante della prima, si piazza davanti e lì resta. Tallonato da Leonardi che a questo giro è invece partito meglio, si piazza secondo e lì resta. Dietro ancora Turrini (bravo!); Mosca (bravissimo!) e via via tutti gli altri.

Sole e arsura cominciano a farsi sentire. La chiudiamo qui? Nemmeno per idea: la brezzolina tiene, si va per la terza prova. Peccato però che la brezzolina tiene sì, ma gira anche tutto a sinistra. Per non rischiare di sforare l’orario limite il Comitato preferisce dare la partenza senza toccare il campo. Risultato: linea clamorosamente favorita a sinistra, “bolina” monobordo, “poppa” trasformata in un lascone. L’unica scelta da fare era in partenza: in boa mure a sinistra. La fanno Landò, Leonardi (che ci riprova) e la “vecchia volpe” Sepe che l’azzecca meglio di tutti, si piazza davanti e lì resta dimostrando che, una volta carburato, la barca sa farla correre eccome. Si va avanti così fino all’arrivo con un ultimo sussulto sullo stacchetto finale quando Leonardi prova a infilarsi prima da sopra, poi da sotto con Sepe che rintuzza da par suo e chiude tutte le porte. Dietro Landò, Turrini, Timpano, Intreccialagli, Mosca, Di Leginio e D’Auria.

Bilancio: nonostante il vento non esaltante, è stata una bellissima giornata di mare con prove divertenti e combattute. Molto positivo l’esordio della giovane new entry Alessio Mosca che, oltre a farsi valere in acqua, anche fuori ha mostrato un entusiasmo per la barca e per la classe non comuni. Speriamo di vederlo ancora e presto sui campi di regata nazionali. Così come speriamo di vedere sui medesimi campi anche gli altri amici di Anzio che, con nove/dieci barche costituiscono una flotta attiva e affiatata, purtroppo però ancora un po’ restia a staccarsi dalla propria (bellissima) location per giocare anche in altri lidi. Infine, un ringraziamento particolare al Circolo della vela Anzio Tirrenia che, in un’annata piena delle difficoltà che tutti conosciamo, ci ha ospitato nel consueto clima di buon umore e amicizia.

Grazie a tutti e alla prossima!

Antonio Leonardi

classifica zonale Contender di Anzio

Video della premiazione

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su print
Sfoglia i mesi

dicembre, 2020

Scarica tutti gli eventi come file ICS

Cartoline da Bracciano: vince Fontana, Carini Maglia Oro

Sei prove su sei, tanto vento, sole e alla fine anche dell’ottimo vino… Cronaca di una Nazionale da incorniciare: vince Davide Fontana, ma Carini balza in testa alla Ranking del trofeo Carlini seguito da un bravissimo Chiesa. A Ciccotti la Tombola del Contender e un boma in carbonio BonezziSailing. Esordio degustazione con i vini dello sponsor Ciù Ciù

Leggimi »
X